La Dea Era, la Compagna

pero-uzor-pavlin-tekstura

Onorata come Dea del matrimonio, Era rientra nel gruppo delle Dee Vulnerabili incarnando il ruolo di Moglie.I miti la descrivevano bisbetica, gelosa e vendicativa, sempre in collera per i tradimenti del marito Zeus. Per la Dea il matrimonio era infatti un legame sacro, che Zeus disonorava di frequente. Era reagiva in diversi modi all’umiliazione, con la collera, con la vendetta oppure se ne andava via per un po’.In ogni caso la sua vendetta si rivolgeva sempre alla donna amata da Zeus o ai figli illegittimi, mai sul marito!  

L’archetipo Era mette la relazione con un uomo al di sopra di tutto.

La donna Era ha un bisogno fortissimo di essere compagna di un uomo, perché si sente incompleta senza un compagno, ritiene il matrimonio un’istituzione. Il giorno del matrimonio è quello più importante della sua vita, il matrimonio per lei è un’esperienza archetipica. Il marito è al centro della sua vita, studio e lavoro sono secondari, la donna Era sacrifica la sua carriera per il marito, non dà importanza nemmeno alle relazioni con altri, preferisce fare tutto con il partner. Delega al marito la propria realizzazione. È la meno propensa al divorzio. Anche se ha figli, spesso sacrifica i loro bisogni per l’interesse del marito. Dopo sposata, la donna Era si limita spesso al ruolo di moglie, che può essere motivo di felicità o dolore a seconda della fedeltà del marito.

L’archetipo Era incoraggia la fedeltà e il superamento delle difficoltà coniugali. Può diventare opprimente quando la donna non trova marito, non riesce a separarsi se il matrimonio va male, si ammala di rabbia per l’infedeltà del partner. Quando soffre, la donna Era distrugge le altre donne che sono coinvolte nel conflitto. La donna Era ha bisogno di tenere a bada l’archetipo dominante osservando il suo eccessivo desiderio di matrimonio, che può spingerla a nozze sbagliate senza conoscere bene la personalità del marito. La donna in cui è attivo questo archetipo può coltivare altri aspetti di sé, senza limitarsi al ruolo di moglie, delegando al marito la sua realizzazione.  Altra sfida per la Donna Era è imparare a vedere nelle altre donne come alleate e non come nemiche e a canalizzare rabbia e gelosia in attività creative (pittura, scultura, ceramica..). 

Siete curiose di esplorare quali Dee abitano in Voi?

Vi propongo il percorso da me ideato “Il Risveglio dei Sette Doni”.

Potete contattarmi lasciando un messaggio nel modulo qui sotto. Grazie per l’attenzione!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...