Compostiera da Balcone (for dummies) Prima Parte

Vivo in un Comune Riciclone, dove si ricicla tutto: la plastica, la carta, il vetro, l’olio esausto, i vestiti, le batterie. Sono talmente abituata alla raccolta differenziata che mi sconcertano sempre i cassonetti in strada nei comuni che ancora non differenziano. Come si fa?

Credo che ognuno debba prendersi la responsabilità della propria spazzatura, evitando il più possibile gli sprechi e incoraggiando il riciclo. A ritroso, occuparsi in prima persona dei propri rifiuti insegna a consumare con intelligenza. In Italia ogni anno buttiamo ben 42 kili di cibo… a testa!

Ho sempre nutrito l’idea di realizzare una piccola compostiera da balcone con i rifiuti umidi, e quando qualche giorno fa la vaschetta dell’umido mi è precipitata dalle mani (per l’ennesima volta) ho colto la palla a balzo.

Con un pò di pazienza avrei riciclato gli scarti alimentari e ottenuto del bel terriccio per il mio orto-giardino.

Così ho cercato la soluzione più facile e più riciclona, che voglio condividere con voi.

Si inizia con i barattoli che servono a realizzare la compostiera.

All’inizio volevo realizzare la compostiera con un solo grande bidone, ma come mi ha spiegato Luca (di lui e del suo progetto parleremo più avanti..) così è difficile raccogliere i liquidi di scarto e mescolare il compost.

Allora ho optato per la “torre” di barattoli, come l’ho scherzosamente battezzata.

P3200073.JPG

A casa avevo dei comuni barattoli, di quelli da vernice per intenderci, lavati, con relativi coperchi. Ho impilato tre barattoli l’uno sull’altro e provveduto a fare dei fori di 6 millimetri circa sul fondo del primo barattolo e di conseguenza sul coperchio del secondo, tenendo entrambi ben fermi.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

I buchi permettono la ventilazione nella compostiera, fondamentale per la sopravvivenza dei lombrichi.

Ho poi forato il fondo del secondo barattolo in corrispondenza con il coperchio del terzo.

Il terzo barattolo, quello inferiore, non va forato perché serve a raccogliere il percolato, quel liquido che si ottiene dalla decomposizione dei rifiuti e dall’acqua presente negli stessi.

I barattoli vanno forati anche lateralmente, per aumentare la ventilazione soprattutto se si vive in posti molto caldi.

Con il fil di ferro  o con le fascette, ho fissato il fondo del primo barattolo al coperchio del secondo, e il fondo del secondo al coperchio del terzo barattolo.

Infine ho foderato il secondo barattolo, quello che starà al centro della compostiera, con una zanzariera in tessuto che servirà a non far scappare i lombrichi dai fori, assicurando poi la zanzariera con del nastro adesivo ai bordi del contenitore.

OLYMPUS DIGITAL CAMERAAdesso siamo pronti a preparare il primo cumulo che ospiterà i nostri lombrichi.

Fine Prima Parte

(continua…)

download

 

Annunci

2 thoughts on “Compostiera da Balcone (for dummies) Prima Parte

  1. la seconda parte, scusate, non l’ho capita… se mettoi lombrichi nel secondo secchio e gli scarti nel primo…. come si incontrano?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...