Chi ha paura della Morte?

148095131137098-1

Morte e consumo.

Da dove nasce questo binomio?

Nella società della crescita, del consumo a tutti i costi, la morte, semplicemente, non viene contemplata. Senza fraintenderci: la morte è business, riesce ad alzare i fatturati e inventa trend, trasformando i defunti in diamanti (letteralmente!) o in simpatici vasetti che diventeranno alberi.  Ma il vero significato della morte, come fine di un ciclo, fine delle risorse, fine dell’energia (di una persona, di un progetto, di una relazione..) quello no, non ci piace. E allora tabù, non parliamone. Oppure parliamone troppo, esasperiamola, accendiamo il telegiornale per spaventarci.

Credo che una società che dimentichi di onorare la morte non riesca nemmeno a celebrare la vita. Ci siamo dimenticati di chiudere i cicli, lasciamo le relazioni in sospeso, coltiviamo il mito della giovinezza, abbiamo paura di invecchiare. Anzi, i nostri vecchi proprio non li sopportiamo, li chiudiamo in case “speciali”, per confinare ancora una volta il disagio che provoca la vecchiaia. Che cosa possono offrirci quelle mani ossute, scarne, raggrinzite? Mani che si preparano a partire per un viaggio dove non ci sono cartoline, solo buio.

Spesso il silenzio di chi se ne va viene subito sostituito dalla frenesia quotidiana. Rimane un mormorio interiore, da scacciare, insabbiare, soffocare. Non abbiamo strumenti culturali efficaci per gestirlo. Non più almeno.

Ci fanno paura i campi vuoti, scheletrici, dove non cresce nulla. Siamo bramosi di cose nuove, forziamo il ciclo della natura per avere sempre frutti giovani, ma fuori stagione. Ecco, vivere in autentico, umile, contatto con Madre Terra ti insegna a onorare sia l’abbondanza che la scarsità. Forse questo periodo dell’anno, dai più conosciuto come Halloween e celebrato dall’alba dei tempi, fa tanto paura perché ci impone di guardare l’altra faccia dell’abbondanza, quella che terrorizza, che ci sforziamo di colmare con ogni mezzo.

L’Assenza.

 

download

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...