Tempo di Yule

Con il solstizio d’inverno si inaugura il magico periodo conosciuto come Yule (21-23 dicembre), celebrato nella tradizione cattolica con il Natale.

Si festeggia la nascita di un Dio di luce perché, anche se in maniera a noi impercettibile, la luce solare riprende la sua avanzata.

Il buio diminuisce, istante dopo istante.

La Terra sembra dormire.

Eppure il seme di ogni specie vivente è custodito nel suo cuore, in attesa del tempo giusto per germogliare.

147999762510606

I pochi frutti rimasti appesi sugli alberi penzolano secchi. Non sono stati colti, sono sopravvissuti alla fame degli uccelli e all’ingordigia dei vermi. Non si sono offerti come cibo per la vita e ora il loro ciclo è finito.

148222903177427.jpg

I giovani ramoscelli avanzati dalla potatura degli alberi di cotogno hanno deciso di buttare un germoglio, che si è presto trasformato in una foglia pelosa.

147999762510606 (1).jpgIl sottobosco è un fermento di funghi e muschi, di ogni colore, di ogni forma. Nascosti nel tappeto di foglie, i funghi portano sul cappello le tracce della terra da cui sono esplosi.

148222903177427 (1).jpg

Solo le pigne sembrano resistere, abbarbicate sui rami, difese dagli aghi pungenti, consapevoli di essere il miglior ornamento degli alberi di Yule.

148222903177427 (2).jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...