Imbolc, l’amore che ritorna

148546792291345

Non ho mai smesso di andare per campi e boschi, nonostante la pioggia, il gelo e il vento implacabile che soffia in quest’Isola.

Adoro vivere la natura in solitaria, tra sentieri deserti e pozze di acqua torbida che cercano di interrompere il cammino.

E’ la mia vocazione al wilderness, tutti i giorni, tutta la vita.

Da un pò di tempo mi sono accorta che qualcosa è cambiato.

Ci avviciniamo a un nuovo ciclo.

I Celti lo hanno chiamato Imbolc, magico periodo che si situa a metà strada tra il solstizio di inverno e l’equinozio di primavera. Viene celebrato in onore alla Dea Brigid, a cavallo tra l’ultima notte di gennaio e il primo giorno di febbraio.

Imbolc ci avvisa che è tempo di scrollarci di dosso la letargia dell’inverno: è il momento di rinascere.

L’amore fa ritorno, in compagnia della luce.

In grande segreto, la natura si sta risvegliando.

Nei campi, piccoli fiorellini bianchi, arancioni e lillà macchiano il verde del fogliame.

Le gemme si gonfiano, pronte ad esplodere.

E noi come possiamo sintonizzarci con questo periodo?

Coltiviamo semi nuovi. Facciamo spazio a nuovi progetti, nuove amicizie, nuovi amori. Scegliamo con cura cosa vogliamo seminare, salutiamo definitivamente il vecchio per poter accogliere il nuovo, con il cuore pieno di speranza.

A Imbolc si rinnova il mio voto di fiducia con Madre Terra.

Le gemme si apriranno, i fiori sbocceranno. Lo so.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...