Storia di un’ape che torna.

148899970831577.jpg

Era un lunedì di vento qualunque tra le file di cavoli, che stavano andando in fiore. Scrutavo tra i rami alla ricerca di qualche broccolo ancora arzillo, quando su una foglia ho incontrato lei, una minuscola ape dalle lunghe corna.

Forse cercava riparo dalla tempesta di vento che di lì a poco si sarebbe abbattuta senza pietà sul campo. L’ho presa in mano e mi sono accorta che non riusciva a volare. Non potevo lasciarla lì, l’ho messa in una scatolina e portata a casa. Qualche goccia di glucosio l’ha subito rianimata, e l’indomani, con la complicità di un bel sole, l’ho liberata tra i fiori.

Poi, mercoledì mattina, appena aperta la porta che dà sul terrazzo, ho sentito un bzz bzz familiare. Appoggiata sulla piastrella della cucina, c’era la mia amica dalle corna lunghe. Era proprio lei, perché un’ape Eucera Longicornis non è così facile da trovare in città. I suoi habitat sono a forte rischio. Quante sono le possibilità scientifiche che un’ape selvatica possa far ritorno da un essere umano? Nessuna, eppure è successo. Così l’ho riportata in terrazzo, in un vaso di fiori gialli di cime di rapa.

Si è tuffata impolverandosi felicemente. Sembrava su un’altalena, su e giù, un gioco continuo. (video al link qui)

Poi di nuovo ferma, paurosa nella mia mano.

“Sei un’ape amica mia, vola!”

Ha finalmente spiegato le ali ed è volata via, in un soffio.

Non so se l’apicoltura entrerà mai nella mia vita, ma una cosa è certa.

Mi sono innamorata delle api selvatiche.

Ps: grazie agli amici della pagina BeeSogno per avermi aiutato nell’identificazione dell’ape 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...