Da un fiore all’altro. L’amore seriale.

14955463045408.jpg

La grande domanda che mi affligge di questi tempi: perché i miei vicini coltivano solo un tipo di pomodoro? Anzi, al massimo due: quello da conserva e quello da insalata.

C’è qualcosa che loro sanno e che mi sfugge.

Io amo i pomodori, quando ero piccola la nonna a merenda mi preparava il pane con pomodoro, olio e basilico e lo mangiavo ghiotta, anche se mi venivano i puntini rossi vicino alla bocca, che da grande avrei chiamato intolleranza al nichel. Lo amo così tanto che  ne sto coltivando nove varietà, e sinceramente mi paiono pure pochine.

Mi piace la diversità nei campi, le specie diverse che convivono tra di loro, i colori straordinari di un raccolto variegato piuttosto che i grandi numeri di una mono-produzione, di un solo sapore, un solo profumo.

Ecco i grandi numeri non li sopporto soprattutto nelle relazioni, quelle che si stringono per “fare numero”.

Rimango sempre stupita nel vedere con quanta facilità si mette fine a un rapporto per iniziare a coltivarne altri centoventi simultaneamente. Come se le relazioni fossero un mercato, e noi consumatori frettolosi che curiosiamo tra una bancarella e l’altra, assaggiando un pò di qua e un pò di là. O forse la mia è solo una gelosia sotterranea verso chi riesce a chiudere i rapporti in fretta, senza rimorsi, senza ripensamenti, ansioso di esplorare nuovi porti.

Non ci sono mai riuscita, chiudere una storia d’amore o un’amicizia mi ha richiesto lavori di anni e anni, alcune cicatrici poi sono sempre aperte, nonostante tutto l’iperico con cui le ho curate.

Io sono quella che al mercato va sempre dai soliti produttori a comprare, che sono anche un pò amici, che si sono meritati la mia fiducia col tempo. E nelle relazioni ho fatto voto di povertà, nel senso che preferisco averne poche ma buone, anzi ottime. L’essere umano è uno straordinario miracolo, non un oggetto da consumare e buttare via una volta finita la curiosità nei suoi confronti.

Scegliere di chi circondarci è il primo vero atto d’amore verso noi stessi.

 

Annunci

5 commenti Aggiungi il tuo

  1. Noa ha detto:

    Cara Valentina! Mi piace tanto come scrivi e quel che scrivi!! ogni tua espressione risuona dentro…e percepisco nelle tue parole l’energia della splendida terra in cui vivi! Forse io sono una strega del nord:-))…. non vivo in italia ma appena posso raggiungo la terra magica per inebriarmi del profumo dell’elicriso,lentisco e tutto ciò che qui non si sente… e mi sento a Casa! Grazie,è bello leggerti!

    Mi piace

    1. Valentina ha detto:

      Ciao Noa! Che splendide parole, sono felice di questa sintonia! Dove vivi? Ti ringrazio perché mi leggi, un abbraccio

      Mi piace

      1. Noa ha detto:

        Ciao Valentina! io vivo in svizzera…niente di chè… per ora sto facendo il conto alla rovescia:tra 30 giorni esatti si respira di nuovo elicriso,lentisco,ginepro….e salsedine:-)) Un abbraccio a te!

        Mi piace

  2. Simona ha detto:

    Che bellezza. Ogni volta che vengo qui, o su Facebook, leggo la tua passione. Certo che la gente è strana… spesso chi lo fa di mestiere decide, nelle grandi produzioni, di dedicarsi a due o tre tipi di verdure. Altri lo fanno per pigrizia, altri ancora non si lanciano in qualcosa che conoscono poco o che non rende. Ho solo un grande orto… e ho cinque tipi di pomodori, e se tre piante l’anno scorso mi hanno reso passate per tutto l’inverno, non oso pensare che accadrà quest’anno, forse ho esagerato…

    Mi piace

    1. Valentina ha detto:

      La natura è sempre così generoso con chi sa apprezzarla! Grazie di leggermi Simona 😘😘 torna a trovarmi

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...